Skip to content

Melagrana proprietà anti cancro e antitumorali

Hong et al. (2008) hanno dimostrato che il succo e gli estratti provenienti dalla melagrana sono potenti inibitori della crescita cellulare e persino più potenti di altri polifenoli creando un effetto sinergico con i fitochimici presenti nella melagrana e negli estratti.

download LIBRO PUNICALAGINA melograno
comprare capsule di melograno
comprare-Idrossitirosolo
previous arrow
next arrow
Slider

Un estratto di melagrana applicato come pre-trattamento topico ha ridotto lo sviluppo di un tumore sui topi dal 100% al 30% aumentando la latenza nello sviluppo del tumore da 9 a 14 settimane (Afaq et al., 2005). Albretch et al. (2004) hanno studiato l’effetto dell’olio di melagrana, dei polifenoli della buccia e delle membrane e dei polifenoli del succo fermentato sul tumore alla prostata. Tutti questi agenti separatamente frenavano la proliferazione in vitro di cellule tumorali su cellule umane di LCNaP, PC-3 e DU 145 dimostrando così un’evidente attività antitumorale dei prodotti derivati dalla melagrana sul tumore alla prostata.

Kohno et al. (2004) hanno dimostrato che l’ingerimento di olio proveniente dai semi di melagrana nell’alimentazione inibisce la gravità e la moltiplicazione degli adenocarcinomi nel colon dei topi. La riduzione dei tumori al colon grazie all’olio di semi di melagrana si associa all’incremento di acidi linoleici coniugati nella mucosa del colon e nel fegato. Esistono diverse prove scientifiche che dimostrano che il succo di melagrana elimina l’espressione COX-2 indotta da TNF- la via NF-κB e l’attivazione di Akt. È possibile che alcuni componenti bioattivi presenti nel succo di melagrana, come le antocianine e i flavonoidi, possano essere i responsabili dell’aumento dell’attività antiproliferativa delle cellule tumorali (Adams et al. 2006).

Seeram et al. (2005b) hanno descritto la gran attività antiproliferativa del succo di melagrana sulle diverse linee cellulari tumorali con una gran inibizione dal 30 fino al 100%. Il succo di melagrana, l’acido ellagico e la punicalagina inducono l’apoptosi (forma di morte cellulare geneticamente regolata) delle cellule HT-29 del colon; ad ogni modo, nelle cellule HCT116 del colon hanno contribuito all’apoptosi solo l’acido ellagico e le punicalgine e non il succo di melagrana (Seeram et al., 2005b).

comprare capsule di melograno
download LIBRO PUNICALAGINA melograno
comprare-Idrossitirosolo
previous arrow
next arrow
Slider

Quindi, gli estratti di buccia di melagrana che contengono questi composti (acido ellagico e punicalgine) sembrano essere la cura del futuro contro il tumore al colon. Lansky et al. (2005b) hanno affermato che alcuni componenti presenti nella melagrana riducono in modo significativo l’invasione di cellule tumorali della prostata in vitro (cellule PC-3).

Fjaeraa e Nanberg (2009) hanno dimostrato che l’acido ellagico è in grado di indurre l’apoptosi attraverso la rottura e l’alterazione del DNA nel ciclo cellulare. González-Sarrías et al. (2009) hanno suggerito che l’acido ellagico e i rispettivi metaboliti come le urolitine A e B possono contribuire alla prevenzione del tumore al colon.

Hong et al. (2008) hanno dimostrato che il succo e gli estratti di melagrana hanno un’elevata capacità di arresto della proliferazione e sono in grado di stimolare l’apoptosi nelle cellule tumorali della prostata. Recentemente, Koyama et al. (2010) hanno dimostrato che una cura sulle cellule LAPC4 della prostata con estratti di melagrana con un contenuto stabilizzato di ellagitannini (punicalagina) del 37% riduce lo sviluppo favorendo l’apoptosi.

download LIBRO PUNICALAGINA melograno
comprare capsule di melograno
comprare-Idrossitirosolo
previous arrow
next arrow
Slider

Detto questo, potremmo concludere affermando che la melagrana e i prodotti derivanti hanno un effetto benefico sulle malattie tumorali grazie all’elevato contenuto di composti tali come le antocianine, l’acido ellagico e le punicalagine. Inoltre, partendo da tutti questi casi studiati, si è dimostrata un’attitudine differente dei prodotti derivanti dalla melagrana e degli estratti e l’ingerimento individuale o isolato dei composti responsabili. Per questo motivo, l’uso della melagrana e dei prodotti derivati è importantissimo in questo tipo di malattie.

Ricordiamo inoltre che in tutti i casi studiati si parla di prevenzione e trattamento, in nessun caso di cura del cancro o del tumore. La melagrana e i prodotti derivati, grazie alla loro composizione fitochimica, sono prodotti consigliati per la prevenzione e il trattamento del cancro. Infine, a modo di riassunto, riassumiamo le principali azioni o effetti antitumorali della melagrana e dei prodotti derivati sulle alcune malattie tumorali (tumore al seno, al colon, alla prostata, ecc.).

Principali effetti antitumorali della melagrana

Antiproliferativo: Arresto crescita tumorale.

– Induce apoptosi: Morte cellulare indotta (suicidio).
– Inibisce fattore nucleare kB (NF-kB): Regola espressione di oltre 200 geni (sistema immunitario, proliferazione cellulare, invasione tumorale,metastasi).
– Anti-angiogenesi: Formazione nuovi vasi sanguigni.
– Inibisce invasione tumorale (metalloproteinase).

bibliografia:  IL FRUTTO DEL MELOGRANO COLTIVATO IN SPAGNA 

comprare capsule di melograno
comprare-Idrossitirosolo
download LIBRO PUNICALAGINA melograno
previous arrow
next arrow
Slider